Collegamenti sponsorizzati

Matrimonio Buddista

Il matrimonio buddista

Il matrimonio buddista
Collegamenti sponsorizzati

Il matrimonio buddista ha un significato e un valore diverso rispetto alle altre religioni e culture. Questo non significa che sia meno profondo, anzi, essendo una scelta volontaria e non necessaria da parte degli sposi, potrebbe avere un significato più intimo. Di seguito troverete informazioni e notizie utili sul matrimonio buddista e sulla religione buddista.

Matrimonio buddista: la cerimonia

Rispetto alle altre religioni il matrimonio buddista non segue un particolare rito per il matrimonio. Il matrimonio, infatti, per la religione buddista passa in secondo piano e non è necessario. Una coppia, infatti, può decidere di sposarsi secondo il rito civile e se vuole dare un significato più profondo alla propria unione può procedere al rito del matrimonio buddista.

Il rito del matrimonio buddista è un atto mediante il quale gli sposi sentono l’esigenza e vogliono coinvolgere parenti e amici nella loro unione. Il vincolo del matrimonio, quindi, secondo la religione buddista, non ha valore legale ma viene convenzionalmente accettato dalla società.

La cerimonia inizia recitando il capitolo Hoben e il Jgage, poi qualche minuto di Daimoku.

Successivamente sia gli sposi che i testimoni bevono tre sorsi di saké da tre tazze, che significano le tre esistenze di passato, presente e futuro. Poi i presenti al matrimonio buddista leggono qualche branoo un loro passo per augurare felicità agli sposi e esprimere i loro sentimenti.

Infine, la cerimonia del matrimonio buddista termina con la lettura di tre Daimoku. In Italia potete contattare l’Ubi, Unione Buddista Italiana e l’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai.

In Italia il vincolo del matrimonio buddista non ha valore legale, quindi dovrà poi essere convalidato con le nozze civili. 

 

Matrimonio buddista: la religione

Il buddismo è una religione fondata da Buddha nell'India settentrionale verso la fine del VI secolo a.C. e si sviluppata successivamente a livello mondiale.
Il buddismo è  una religione originariamente atea, non imperniata cioè sul culto di un dio (Buddha fu contrario ai sacrifici e riti sacri, al predominio dei brahmani a ritenere il sistema delle caste un'istituzione divina), ma su una dottrina morale che propone la salvezza attraverso l'estinzione dei dolore nel nirvana.

Il buddismo respinge l'idea di un creatore e di una provvidenza, perché l'onnipotenza, l'onniscienza e la misericordia di Dio non sono compatibili con l'esistenza di un mondo immerso nel dolore e moralmente cattivo né col castigo eterno dei peccatori.
Ciò che accade nel mondo è solo effetto della legge del compenso che si applica automaticamente, senza predilezioni o avversioni personali, punendo tutto ciò che è cattivo e premiando ciò che è
buono. Da una parte il buddismo nega l'esistenza dell'io individuale, dall'altra ammette un compenso a tutte le azioni attraverso la reincarnazione. Nella morte gli elementi materiali e spirituali dell'uomo si sciolgono e periscono, ma il flusso della vita cosciente continua, alimentato dal Karman, al di là della morte e costituisce la base per la formazione di un nuovo essere che è diverso dal morto ma è insieme la sua continuazione, l'inevitabile crede delle sue opere.
Partendo dalla constatazione del dolore, di questa perpetua, rinascita-morte-rinascita dell'uomo, il buddismo indica la via della felicità attraverso l'annientamento del dolore.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta